Xpress: abbondanza, crocini e segni di taglio

Di: elfelfelf82 | 26/09/2020 19:48:23
Sono confuso. Per favore mi potreste spiegare cosa si intende per abbondanza? Poi i crocini per il taglio devono essere messi a che distanza dal progetto? Cioè devono tenere conto della misura esatta della pagina del mio progetto?
Grazie mille a tutti!

Risposte



Le dimensioni del tuo documento di Xpress sono quelle precise del formato finito. È il foglio che è più grande in modo da contenere le immagini al vivo (sono le immagini che escono dai margini del documento) e permettere un taglio agevole senza rischiare di avere filetti bianchi etc. Ecco quindi la necessità dell’abbondanza di circa 5 mm per ogni lato. http://www.001design.it/forum_italiano/thread.php?id=1075
Quanta abbondanza: http://www.001design.it/forum_italiano/thread.php?id=7196
I crocini di registro vengono/venivano utilizzati dal tipografo per sovrapporre le varie pellicole (prima dell’avvento del CTP) dei quattro colori CMYK e per procedere poi con le lastre di stampa. Un errato allineamento causava il famoso “problema di registro”, vedi ad esempio quando il testo forato è contornato da un alone bianco, giallo, ecc. Ed ecco perché il nuovo processo Computer To Plate, che realizza direttamente le lastre senza passare per le pellicole, risolve il problema di registro.
Attenzione però perché ora dobbiamo parlare dell’allineamento della carta, immaginate di far passare, nella vostra stampante, quattro volte sempre lo stesso foglio... in modo da stampare un colore alla volta (che è quello che succede in off-set), con la massima precisione, sicuri che il foglio venga allineato e preso e stampato sempre sullo stesso punto... Bene, questo pure è una questione di registro e quando il tipografo non dispone di stampanti offset a 4-5 colori (stampanti molto costose), bene... Questo significa che ad ogni lastra di colore lui deve smontare, rimontare, riposizionare il foglio e fare la seconda passata... E via dicendo se ha stampanti a due colori, a tre, ecc.
Questo vuol dire che normalmente, il tipografo che dispone di una stampante off-set a 4-5 colori farà una sola passata, "garantendo" un risultato più automatico e meno rischioso (certo è che dipende sempre da quanto è preciso tutto il sistema e quanta fretta ha il tipografo).
I segni di taglio invece servono solamente a rifilare/tagliare per dividere i vari progetti compresi nel foglio grande, usualmente usato il formato 100x70 cm.
Ulteriori approfondimenti ed illustrazioni:
http://it.wikipedia.org/wiki/Crocini

Di: Pablito | 26/09/2020 19:48:23

crocini taglio etc..ancora una domanda

ti ringrazio infinitamente pablito!
ma ho un altro dubbio ancora. Se immaginiamo di dover fare un booklet di 120 x 120 mm, io dovrei aprire un progetto (come mi hai detto) di 120 x 120 sono solo le immagini al vivo che devono per cosi dire "strabordare" di 5 millimetri. Ma allora perchè quando eseguo queste operazioni ed esporto il formato in pdf da xpress 7.3 non mi fa vedere l'abbondanza in piu? se pero' do impasto questo file ad Imposer per acrobat che mi mette in ordine le pagine (ultima-prima, penultima seconda, terzultima terza...) e sistema i crocini di taglio io vedo nel file generato "strabordare" solo gli oggetti vettoriali (tipo riquadri colorati al vivo, sfondi delle figure disegnate in xpress) e non le immagini importate che comunque sono state posizionate 5 millimetri piu esterne?
grazie per l'attenzione!

Di: elfelfelf82 | 26/09/2020 19:48:23