Stampanti offset a 8 colori e retino stocastico

Di: Alina | 26/09/2020 17:16:22
Ciao a tutti,
scrivo perché vorrei qualche delucidazione sulle stampanti offset ad 8 colori: da quel che mi risulta stampare a 8 colori significa che il foglio viene stampato fronte/retro in un unico passaggio, perchè viene girato automaticamente nel corso della stampa all'interno della macchina. Quindi è normale stampa a 4 colori per lato. Secondo voi questo è un tipo di stampa qualitativamente accettabile per stampare lavori come cataloghi e brochure? O è invece più adatto alla stampa di "quantità", per es. di riviste ad alta tiratura? Altra questione che si abbina è l'utilizzo del retino stocastico con questo tipo di stampante ad 8 colori: vi risulta che abbia senso abbinarli? E la qualità delle immagini è visibilmente migliore che con retino tradizionale?
Grazie mille a chi saprà/vorrà darmi una risposta...

Risposte


Stampanti offset ad 8 colori, retino stocastico e tradizionale

Beh, i vantaggi sono chiari e descritti in italiano nel link che allego alla mia piccola introduzione.
Si tratta di tecnologie di stampa che vengono cronologicamente dopo il retino tradizionale. Con la rivoluzione del CTP (Computer to Plate) che ha eliminato la fase delle pellicole dal processo di stampa, si è potuto diffondere il sistema MF (a modulazione di frequenza). Meno passaggi subisce il foglio e più veloce sarà la stampa, spesso con un conseguente aumento della qualità rispetto al passato (macchine offset ad un colore, due, ecc).
In definitiva i vantaggi sono sempre i soliti: riduzione dei tempi e qualità di stampa.
Chiaramente macchine di questo tipo richiederanno degli investimenti a dir poco considerevoli...
Tuttavia i tempi si possono ridurre, ma fino ad un certo punto, perché i fogli stampati devono poter riposare invece di essere sempre strattonati a destra e a sinistra per motivi di fretta e di guadagno. Con questo voglio dire che non è solo la macchina di stampa a determinare la qualità del prodotto ma soprattutto la dedizione e la passione del tipografo esperto e determinato a raggiungere solo risultati eccellenti.
Vantaggi del retino stocastico sul retino tradizionale:
http://www.amandainks.com/RetinoTrad_VS_Stocastico.pdf

Di: Pablito | 26/09/2020 17:16:22


Grazie per la risposta, ma non sono sicura di aver capito bene: mi pare che tu sia dell'idea che la stampante a 8 colori, proprio per il minor numero di passaggi macchina, garantisca una qualità di stampa maggiore...però a me è stato detto che questo tipo di stampante va bene per grandi tirature, in cui la qualità non è fondamentale, mentre per lavori più delicati, in cui è importante il controllo del colore ecc. non è proprio il massimo. Però non vorrei fosse un giudizio interessato, datomi da tipografi che, non avendo la stampa a 8 colori, la screditano affinchè io continui a stampare da loro. Tu cosa ne pensi? Mi puoi segnalare qualche approfondimento sull'argomento stampa?

Di: Alina | 26/09/2020 17:16:22


Beh vedi, l’unica cosa che puoi fare in questi casi è sperimentare e poi confrontare i risultati di stampa di uno e dell’altro, questo perché, come ti ho già accennato, il risultato non dipende esclusivamente dalle tecnologie di stampa utilizzate. Ad ogni modo puoi anche entrare in tipografia e chiedere di visionare dei loro lavori già stampati... Ti porti un bel lentino e vedi se è vero che usano il retino stocastico, ciao.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:16:22