Progettazione: Indesign o Xpress?

Di: cromatico_2000 | 26/09/2020 17:45:21
siccome vorrei fare un corso di grafica per poi lavorare in qualche studio grafico vorrei sapere:
-qualè il programma più utilizzato per l'impaginazione negli studi grafici?
-posso aprire file di xpress con indesign, e viceversa?
grazie

Risposte



Con appositi plugin a pagamento è possibile convertire file di Xpress per Indesign e viceversa:
https://markzware.com/q2id/
https://markzware.com/id2q/
Per il resto il software conta poco rispetto a quello che può fare il designer, si tratta solo di uno strumento.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:45:21


ok ok
ma cosa si utilizza di più negli studi grafici?
presumo xpress! o sbaglio?

Di: cromatico_2000 | 26/09/2020 17:45:21


La sfera di cristallo non la tengo e non ho fatto un sondaggio...
Si usano entrambi. Poi dipende dalle zone d’Italia, dalla diffusione di Indesign degli ultimi anni, dalle tante versioni di entrambi i software, quindi dipende anche da quanto i singoli decidono di aggiornare/pagare i software a loro disposizione.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:45:21


Secondo me ID supera Xpress ma come spesso accade è più per demerito dell'avversario...xpress 7 ha deluso moltissimi utenti e la CS3 promette bene, lo svantaggio [in termini di utenza] si farà ancora più stretto con Xpr.
ciao

Di: pemulis | 26/09/2020 17:45:21


Negli studi grafici attualmente è più utilizzato Xpress, ma sono ben pochi coloro che ne sono soddisfatti: ultima versione a parte, è un software fatto con i piedi, la cui casa produttrice si è adagiata per molti anni sugli allori non avendo alcun concorrente diretto che potesse reggere il confronto.
Inoltre, soprattutto prima dell'avvento del pdf, la maggior parte dei tipografi mandava in stampa attraverso Xpress, esigendo il file sorgente. Per questo motivo gli studi grafici non avevano altra via che l'utilizzo del suddetto.
Ciononostante, negli ultimi anni InDesign si sta facendo lentamente strada, grazie al fatto che è qualitativamente superiore senza ombra di dubbio e grazie ai pionieri che non temono di migrare verso software migliori. E piano piano anche i tipografi dovranno aggiornarsi e cominciare ad adottare pdf nel maggior numero di casi possibile.
Il mio consiglio in definitiva è: se devi scegliere cosa imparare, impara InDesign. Non soltanto per la sua superiorità intrinseca, ma anche per la sua perfetta integrazione con i restanti sw della suite Adobe (in particolare Photoshop e Illustrator) che permette di snellire notevolmente il flusso di lavoro.
Io lavoro con InDesign e mi trovo egregiamente, fermo restando che è un software giovane e che necessita di tutte le migliorie del caso. Ma confido in Adobe

Di: Biba | 26/09/2020 17:45:21