Mostre d’arte: Guido Forlani - Venezia

Di: Paolo Orsatti | 26/09/2020 17:52:26

Associazione Ferrara Pro Art
Via Garibaldi 47
44100 Ferrara
Tel 0532 242380
www.ferraraproart.com
LA FENICE GALLERY
Calle de la Fenice
San Marco 1947
30124 Venezia
Oggetto:
la Galleria Sekanina approda a Venezia con la MOSTRA PERSONALE di GUIDO FORLANI presso la Galleria de La Fenice, Venezia. INAUGURAZIONE giovedì 16 novembre 2006, ore 17.30.
L’Associazione Ferrara Pro Art e la Galleria Sekanina hanno intrecciato un interessante collaborazione con La Fenice Gallery di Venezia per una serie di mostre a tema o personali da realizzare iniziando nei prossimi mesi di Novembre, Dicembre 2006 e Gennaio 2007. Lo spazio espositivo si trova nella "Calle de la Fenice", adiacente al Teatro La Fenice, proprio di fronte all'ingresso delle gallerie del Teatro la Fenice, dove entrano gli artisti durante le rappresentazioni. Questa parte della città è un luogo di passaggio di vasto pubblico che viene quotidianamente a visitare il teatro finalmente riaperto nel 2004, dopo il tragico rogo del 1996.
Si inaugurerà per prima, quindi, il prossimo giovedì 16 novembre , alle ore 17.30, presso la Galleria de La Fenice, (www.lafeniceetdesartistes.com/fenice_gallery), la mostra personale dell’artista bolognese Guido Forlani a cura dell’associazione culturale PRO ART . La mostra proseguirà fino al 28 novembre 2006
Guido Forlani, pittore, grafico, nato a S.Giorgio di Piano, vive e lavora a Bologna. La sua attività è intensa, presentando mostre personali e partecipando a rassegne e concorsi in Italia ed all’Estero, dove si è meritato positivi apprezzamenti per la sua particolare e personalissima espressione artistica. Ha avuto tra l’altro il Premio per la cultura a Tokyo segnalato dalla critica giapponese, e premiato a Barcellona con l’Euro Awards for Exellence 1996.
“Paesaggi dell’anima, infinito colore ed emozione, poesie e pensieri che imprimono sulla tela i loro flash, senza fermarsi mai. Questi sono i lavori di Guido Forlani, in perfetta simbiosi con il suo essere più profondo. La perfetta corrispondenza con la sua vita quotidiana e la sua percezione artistica/emotiva . Vede e sente a colori ed a colori prova a comunicare nella stessa maniera in cui percepisce la vita che lo circonda. Scrive Guido, scrive poesie e scrive quadri ed i suoi quadri sono poesie, dimostrando una sensibilità anche esagerata, tanto esagerata da farlo stare male come se sentisse le voci del mondo ad un volume superiore a tutti gli altri e ne rimanesse a volte ossessionato e stordito. Un artista, un vero artista che riesce a cogliere l’anima anche nei gesti e nei fatti più banali (ma chi può dire cosa è banale nella vita degli altri?) e cerca di trasmetterli in maniera diretta ed immediata con il mezzo che gli è più congeniale e viscerale: il colore. E, quando non colora, scrive di getto come se colorasse, così: “E’ ai piedi del colle che si sente/il verde delle ore, e la luce degli altri/silenzi si fonde nei tuoi occhi,/ e la voce velata di rosso sussurrata/di blu svela la nebbia del passato/e su fiori di parole la luce dei cerchi/ dei monti infiniti guida il carro/della primavera. Capelli di bosco,/ occhi di mare, il colle della misteriosa /immagine, il segreto del bosco/di smeraldo, il rosso dipinto a sbalzo/su di te Laura, pianta di grano/ dai chicchi di fuoco che apre la corsa / al cuore verso il nido della rugiada/ del mio presente dove l’amore è/ nella traccia della memoria…”.In questo modo pensa prova e comunica: parole, emozioni, paesaggi dell’anima, colori del cuore.” ( Francesca Mariotti)
Con preghiera di darne risalto e notizia nelle prossime edizioni per questo nuovo connubio nell’Arte tra Ferrara e Venezia!
Dott.ssa Francesca Mariotti

Risposte


Nessuna risposta trovata!