Maya: come riempire un bicchiere.

Di: diablo2003 | 26/09/2020 18:22:54
Ciao ragà, come vi va la vita? Avete passato un buon Natale! Beh io l’ho passato lavorando al mio corto.
Sono giunto ad un problema...
Ho modellato il mio monitor e adesso voglio ricreare l’effetto di Stargate! Quella specie di portale acquoso.
Come faccio a far antrare un oceano dentro il monitor? Cioè basta rimpicciorirlo e ruotarlo di 90° oppure c’è un comando specifico? Lo stesso vale per far entrare un fluido dentro un bicchiere.
Mi aiutate per favore? Sono un po' in dietro con il lavoro, grazie ragà!!!!!!!!

Risposte



Sono due cose diverse.
Per creare quell’effetto acquoso puoi usare i softbodies. Crei un piano e lo metti al posto della parte “acquosa”, lo trasformi in Softbody con gli opportuni settaggi e gli applichi un Field > Turbulence ad esempio che lo faccia muovere come un fluido. Per versare il liquido in un bicchiere puoi usare i Fluid Effects facendo collidere la superficie del bicchiere col fluido stesso (l’apposito comado è nel menu Fluid Effects).
Buone feste
P.S. Ci sono dei plug-in specifici in commercio come GLU3D che ti permette di simulare i fluidi come mesh poligonali e di versare liquidi, schizzarli e “allagare” le tue scene.

Di: powernemo | 26/09/2020 18:23:54


Grazie per la risposta, finalmente mi hanno riattivato il collegamento firewire ad internet.
Ho provato quello che mi hai scritto... ok ma dopo un po' il piano si distorce, non riesco a domarlo.
Si ingarbuglia da solo. Ho provato a modificare i parametri della turbolenza ma niente.
In pratica la forza della turboleza è sempre in crescita quindi prima o poi ingarbuglia il piano. Come faccio ad assegnarli un moto costante?
Grazie 1000!! Gentilissimo

Di: diablo2003 | 26/09/2020 18:23:54


Eh, si sa... queste turbolenze sono fatte così... entropicamente distruttive... che ci vuoi fare.
Le cose da regolare meglio sono:
- un buon softbody che si rispetti deve avere delle molle, altrimenti finisce per accartocciarsi. Per crearle fai Soft/Rigid Bodies > Create Springs > Options.
- resetta i valori di default accertandoti che Creation Method sia su Wireframe e cambia solo Wire Walk Lenght in 2 e premi Apply.
- Andiamo con Field > Turbulence. Le cose principali da modificare (dopo averlo creato) sono gli attributi Magnitude (impostandola a seconda dell’effetto che vuoi ottenere), Phase (scegli se x, y o z a seconda della direzione che vuoi dare ai “ripples” o onde) e Frequency (per ottenere onde più o meno distanziate).
- Smanetta un po' coi paramatri delle molle (Stiffness e Damping) cercando di bilanciarle con l'attributo Goal Weight del tuo piano Softbody (cambia anche quest'ultimo se necessario) e con gli attributi della turbolenza (cambia solo i parametri che ti ho elencato sopra).
- Come dicevo all'inizio il campo Turbulence tende ad essere distruttivo. Per questo devi seguire questi ulteriori due accorgimenti:
- vai al fotogramma 0, seleziona il campo Turbulence. Dal Channel Box all'attributo Magnitude metti il valore che hai scelto precedentemente. Poi, selezionando il nome del canale (Magnitude) premi il tasto destro del mouse e fai Key Selected. Avanza di un paio di fotogrammi (vedi un po' tu quanti), metti Magnitude a 0 e gli dai un altro Key Selected. In questo modo il campo sarà attivo dall’inizio fino a quando lo decidi tu, e nella fattispecie prima che inizi a “stropicciare” troppo il piano Softbody.
- Seleziona di nuovo il Turbulence Field e seleziona phaseX (o phaseY o phaseZ a seconda della direzione delle onde) e selezionando il nome del canale sempre col tasto destro stavolta dai Expressions... e scrivi questa espressione :
turbulenceField1.phaseX=time * 4;
prova anche a sostituire il 4 con un numero di tuo gradimento o a mettere un numero negativo per invertire il moto delle onde.
...fatto...
fammi sapere.

Di: powernemo | 26/09/2020 18:23:54


Grazie 1000... si proprio come pensavo... bisogna dosare le energia.
Ora posso continuare, grazie molto gentile.

Di: diablo2003 | 26/09/2020 18:23:54