Margine esterno dopo la piegatura di un opuscolo

Di: Drummer | 26/09/2020 17:39:21
Ciao ragazzi! Vi scrivo per porvi un dubbio che mi è venuto nella progettazione di un opuscolo in merito ai margini di taglio e cucitura con i box di testo. Ho letto che, nella rilegatira, la piega di un foglio prende circa 1mm per lato. Quindi se io volessi rilegare, con punto metallico, un'opuscolo di 48 pagine (diciamo 12 quartine) dovrei considerare 6mm che andranno via nella piegatura e rifilitura delle pagine? E questi 6mm dovrei farli rientrate nei 4-5mm che di solito si lasciano esternamente per l'abbondanza o dovrei farli rientrare nello spazio interno della pagina?
Cerco di spiegarmi meglio: se io volessi lasciare 1cm di spazio tra il box di testo e la pagina al vivo, dovrei calcolare quindi un margine interno di 1,6cm per lato? (sia cucitura che taglio)
Spero di non essere stato troppo incasinato...
Esiste quindi una regola matematica per calcolare quanto spazio si deve lasciare ai margini interni ed esterni della pagina (per la rilegatura e la piegatura) in proporzione al numero di pagine del documento da progettare? E se esiste, oltre o compreso l'abbondanza?!
Grazie mille a tutti!

Risposte



Certamente no,
perché quando tu sovrapponi un foglio sull'altro (e questo viene piegato e spillato) non avrà certo lo spessore di un millimetro. Il problema lo puoi riscontrare quando i fogli sono molti e spessi. Essendo tutti i lavori uno diverso dall'altro, se vuoi fare il preciso, dovrai andare a costruirti un campione artigianalmente con il tipo di carta prescelto, piegare il tutto e misurare l'unghiatura esterna.

Normalmente si cerca di utilizzare una carta più spessa per la copertina e le pagine interne di circa 135gr/mq. Poi logicamente quando si tratta di mettere insieme più sedicesimi, questi verranno sovrapposti, non è che si piega tutto insieme.

Per stare tranquillo usa dei margini esterni che non siano risicati ed hai risolto.

Di: Pablito | 06/01/2021 10:59:51