Lavoro: come ricevere compensi in percentuale?

Di: lucadalsud | 26/09/2020 17:11:20
Ciao a tutti,
complimenti per la gestione del sito!
Vorrei chiedervi una dritta. Sono architetto e mi occupo anche di design. Mi è stato offerto di collaborare con una piccola impresa di falegnameria per disegnare mobili e infissi. Il compenso di cui si è parlato adesso ammonta all'8 per cento rispetto alla vendita al dettaglio. Mi domando però, oltre alla leale collaborazione tra le parti, a cosa posso far riferimento per controllare la mia controparte? Purtroppo ho già avuto esperienze non proprio positive. A voler pensar male potrebbero fatturare scaffali invece che la cucina da me disegnata e non darmi un soldo. è vero che teoricamente a me resta la proprietà intellettuale ma cedo la proprietà commerciale, ma devo pur tirare a campare!
Ho chiesto a degli avvocati che mi hanno dato pareri contrastanti. Io stilerò una scrittura privata per evitare di incorrere in malintesi, ma voi che mi consigliate di pattuire a proposito delle condizioni economiche, posto che io resto un libero professionista, collaboratore esterno?
Grazie

Risposte



Ciao!
Dal mio punto di vista ti consiglio di evitare simili accordi con realtà non gestibili (sarebbe per assurdo più semplice in una grossa industria!!).
Propongo un contratto di licenza d'uso della mia idea facendomi pagare un fisso annuale. Si decide la lunghezza e modalità di rinnovo.
Prendi magari meno, ma almeno sei sicuro che prendi. Dall'altra parte il cliente sa che può guadagnarci e bene SE vanno bene le cose. Un rischio direi equamente spartito.
Un consiglio è quello di fare contratti brevi (un anno) in modo tale da vedere già che "aria tira" e poter far fruttare al meglio il tuo prodotto.
Ciao!

Di: ducis | 26/09/2020 17:11:20


Saresti più tutelato se loro vendessero i prodotti con codici specifici su un e-commerce dove tutto è tracciato e preciso.

Di: Pablito | 26/09/2020 17:11:20