Ho trovato la soluzione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Di: usen | 26/09/2020 17:56:33
Scusatemi per la rottura... ma mi trovo nuovamente ad affrontare una questione per me di vitale importanza sempre in merito alle fomase immagini .tif del mio precedente post (quello sulla qualità in bassa).
Sto facendo un sacco di prove, variando di volta in volta il metodo per raggiungere un file .pdf come si deve con questo tipo di immagini (ribadisco soltanto con i tif, perché con gli eps il problema non esiste).
Sono riuscito ad arrivare ad una soluzione accettabile (ma non ottimale per il discorso del peso del file) "esportando" il layout direttamente da XPress (versione 6.5). Qui abbiamo la possibilità di agire sulla compressione delle immagini, che può essere più o meno accentuata (addirittura possiamo fare il non compresso con un peso del file improponibile...). Ma possiamo raggiungere un ottimo risultato esportando con una compressione media, aumentando solo del doppio il peso del file .pdf risultante (di fatto quasi il doppio del peso del pdf generato con la procedura fatta con il Distiller qualità di stampa che però mi "abbassa" la risoluzione dei file .tif).
La domanda è questa: perché con il metodo "Distiller" le immagini .tif vengono gestite in questo malo modo (cioè con una compressione enorme), mentre esportandole come layout da XPress i risultati sono un'altra cosa?.
A questo punto vi chiedo, se non è troppo disturbo, di provare anche voi ad inserire una immagine in alta .tif e la stessa duplicata accanto in formato .eps.
Fate l'esportazione direttamente da XPress con le opzioni che desiderate (compressione alta, media o medio-alta) e poi effettuate il procedimento con il metodo Distiller...
Mi scuso enormemente per la lunghezza del discorso, ma leggetelo e fatemi sapere se non è così.
Un saluto

Risposte


Ho trovato la soluzione!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nella finestra di dialogo della stampante non ho mai visto (ed è grave) la finestrella "output tiff a piena risoluzione". Probabilmente è stata disabilitata inavvertitamente senza che me ne accorgessi e nei lavori successivi è rimasta tale (spiegato il problema). Il pdf è tornato ad essere perfetto.

Di: usen | 26/09/2020 17:57:33


posso solo dirti in base alla mia esperienza che è sempre meglio produrre il file .ps e distillarlo (se parliamo di produzione a livello professionale).
spesso gli applicativi prometto cose che poi in fase di produzioe e fotolito danno tanti problemi
(es. trasparenze in illustrator e successiva generazioone del pdf per la prestampa)
ciao

Di: loreita | 26/09/2020 17:57:33


Hai ragione, ma molto dipende dall'applicativo.
Parlando con molti fotolito, sono venuto ad apprendere che stanno progressivamente abbandonando la procedura file .ps per poi distillarlo in file .pdf, ma esportano direttamente il file di stampa dal programma nativo (parlo esclusivamente di XPress, dato che per gli altri programmi non mi azzardo a dire nulla).
Al momento credo che ambedue i metodi siano affidabili... da XPress.
Un saluto

Di: usen | 26/09/2020 17:57:33


Ciao Pejo,
felice che tu abbia risolto l'arcano per le tue immagini; però devo smentire la tua affermazione secondo cui i due metodi per creare un pdf da Xpress si equivalgono.
Controlla questo link e gli argomenti correlati e vedrai che non è proprio così; tra l'altro l'argomento è stato trattato molte volte nel fourm e, grazie ad un bel cerca, potrai trovare molte informazioni utili.
http://www.001design.it/forum_italiano/thread.php?id=4076
Ciao.

Di: Mostro | 26/09/2020 17:57:33


Carissimo, in realtà io sono perfettamente a conoscenza dei contenuti degli argomenti passati, anche perché è mia abitudine controllare regolarmente i thread.
In merito alla generazione dei file pdf, personalmente seguo di preferenza quello che prevede la generazione del .ps e del distiller poi, ma non mi sembra corretto sostenere aprioristicamente che questo sia il "sistema verità", perché di fatto non è così. Magari in passato lo era, oggi è solo un modo per creare il file pdf.
Ribadisco che, sentendo molti fotolito, oggi hanno pressoché abbandonato questo metodo per passare all'altro (forse perché è meno macchinoso, forse per altri motivi che non conosco, ma ti assicuro che è così per il mio ambiente lavorativo).
Apprezzo come sempre moltissimo il tuo riscontro e il tuo punto di vista, perché è quello di un esperto in materia.
Un saluto

Di: usen | 26/09/2020 17:58:33