Concorsi di design: disegnare l’artigianato

Di: Pablito | 26/09/2020 17:20:25
Concorso di design per l’artigianato
“Disegnare l’artigianato”


I premi
Ai vincitori del concorso, uno per ogni categoria,
verrà attribuito un premio di € 3.000,00 (tremila/00) cadauno.
Vedi art. 7 del regolamento
Scarica il modulo di partecipazione: http://www.001design.it/forum_italiano/concorsi/Modulo_di_partecipazione.doc
Scarica l’allegato: http://www.001design.it/forum_italiano/concorsi/Allegato_domanda_gruppo.doc
Regolamento - Bando del concorso
Art. 1
Obiettivo del Concorso
Il concorso ha lo scopo di promuovere e rappresentare potenzialità per il settore artigianale e riveste un ruolo importante per lo sviluppo dell’artigianato locale. Esso si propone di contribuire allo sviluppo del settore artigianale, nelle varie forme presenti sul territorio, ed al miglioramento delle condizioni di vita della comunità alla quale è diretto. L’obiettivo principe è fornire all’artigianato locale nuove alternative di design partendo dalle loro tecniche di produzione e sviluppando linee di prodotti con un alto contenuto di design e qualità altamente competitivi che permettano l’accesso a più ampi mercati
Stringere vincoli fra l’artigianato e il design per consolidare l’offerta dell’artigianato caltavuturese attraverso l’interscambio di conoscenze, strumenti ed abilità, al fine di offrire soluzioni reali ai nuclei artigianali per la messa in produzione dei progetti selezionati.
Creare occupazione ed ingressi nel mondo del lavoro attraverso l’artigianato di qualità.
Il Comune di Caltavuturo, bandisce il I° concorso di Design per l’artigianato con l’obiettivo di diffondere la cultura del design industriale, individuando e sperimentando nuove tipologie del prodotto artigianale ed ove possibile mediante l’utilizzo dei materiali locali, promuovendo un settore che vede proprio nell’Artigianato una realtà produttiva di rilievo. Il Concorso è ideato e realizzato dal COMUNE di CALTAVUTURO
Art. 2
Tema del Concorso
Il Concorso si prefigge di indirizzare i progettisti verso proposte e progetti che analizzino nuove qualità espressive, formali e tecniche, che indaghino nuove tipologie di oggetti, nuovi usi ed applicazioni per l’artigianato in tutte le sue forme ed espressioni.
In sede di prima applicazione, le categorie di intervento individuati sono:
1.l’ambiente urbano in tutti i suoi spazi accessibili al pubblico e precisamente componenti di arredo urbano
2.gli spazi interni agli edifici di civile abitazione con riferimento alle modalità di fruizione attuali e future che in essi possono essere prefigurate e specificatamente oggetto d’arredo per interni
Art. 3
Tecniche e materiali
Gli oggetti devono essere di libera creazione, contemporanei ed originali.
E’ necessario che il candidato, nella fase di progettazione, tenga conto anche di esigenze di economicità di realizzazione, caratteristica che agevoli la produzione e la commercializzazione del prodotto.
I materiali da impiegare devono essere prioritariamente: legno, ceramica, ferro, pietra, acciaio, in via accessoria possono essere utilizzati elementi in pellame,.alluminio, PVC, vetro, ecc…
Art. 4
Composizione della Giuria e criteri di valutazione
La Giuria è composta da cinque membri con diritto di voto, nominata annualmente con Determinazione Sindacale, fanno parte della Giuria:
Il Sindaco pro-tempore, l’Assessore alle AA.PP. quali membri di diritto e n°3 esperti da nominarsi tra le personalità del mondo accademico e professionale.
Ciascun membro della Giuria darà un voto da 1,00 (uno) a 10,0 (dieci) per ciascuno dei parametri di valutazione riportati nella tabella 1.
La media aritmetica dei voti espressi da ciascun membro della Giuria sarà moltiplicata per il coefficiente di importanza del relativo parametro di valutazione riportato nella tabella 1 e la somma dei valori ottenuti costituirà la valutazione finale. Di conseguenza la valutazione finale sarà espressa in un valore compreso tra un minimo di 20 ed un massimo di 200.
Parametri di valutazione:
Contenuto concettuale ed estetico (Coefficiente 7)
Innovazione ed originalità (5)
Efficienza nell’utilizzo del materiale in una logica di producibilità su base artigianale (4)
Potenziale di inserimento nel mercato (3)
Completezza e chiarezza di presentazione del progetto (1)
I voti dei membri della Giuria avranno ugual valore.
I Giurati potranno votare anche separatamente ed in momenti diversi.
I risultati della Giuria saranno pubblicati all’Albo Pretorio comunale. Il Comune di Caltavuturo si riserva il diritto di modificare i membri della Giuria in qualsiasi momento.
Art .5
Informazioni
Per ulteriori informazioni sulla partecipazione al concorso inoltrare ogni eventuale richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
commercio@comune.caltavuturo.pa.it
aapp@comune.caltavuturo.pa.it
Art. 6
Selezione dei progetti
Verranno selezionati n.1 progetti vincitori (uno per ogni categoria).
Art. 7
Premi
Ai vincitori del concorso, uno per ogni categoria, verrà attribuito un premio di € 3.000,00 (tremila/00) cadauno.
Oltre al vincitore, la Giuria potrà segnalare fino a 5 progetti, per categoria, ritenuti particolarmente interessanti.
Oltre all’opportuna pubblicizzazione dei risultati del concorso tramite i media tradizionali ed i periodici di settore, per tutti i progetti partecipanti al concorso si prevede:
La realizzazione di una mostra per la presentazione al pubblico degli elaborati di concorso
La realizzazione di una pubblicazione a stampa relativa ai progetti partecipanti al concorso
Qualora il concorso, per mancanza di progetti, si debba concludere senza vincitore la Giuria potrà, a suo insindacabile giudizio, dividere il montepremi e distribuirlo tra i progetti segnalati.
Il Comune precisa che l’intero montepremi verrà comunque distribuito e che i premi sono da intendersi al lordo di eventuali ritenute di legge.
Il Comune si riserva nell’ambito del concorso medesimo di istituire premi speciali finalizzati alla progettazione di piccola oggettistica, le cui dimensioni costruttive non devono superare cm. 25x 25 x 25, il cui tema sarà di volta in volta indicato.
In sede di prima applicazione il tema indicato è “il mito della Targa Florio” ed il premio assegnato sarà di € 1.000,00.
Art. 8
Condizioni per la partecipazione
La partecipazione è aperta a designer e studenti di tutte le nazionalità delle Scuole di Design Industriale, Design d’Interni, Design Grafico, delle Facoltà di Architettura, Ingegneria, Accademie di Belle Arti, Moda.
Inoltre, la partecipazione è aperta anche a singoli studenti, a classi o corsi di studenti facenti parte di Scuole Pubbliche o private di formazione superiore (Licei Artistici e Istituti D’Arte) purché coordinati da un docente che sarà l’unico responsabile e referente rispetto ai promotori del Concorso.
Possono partecipare inoltre professionisti, artisti e progettisti.
Non possono partecipare al concorso:
Gli organizzatori, i promotori ed i patrocinatori del concorso
I membri della Giuria ed i loro familiari
Il bando di concorso ed il relativo materiale informativo possono essere richiesti alla segreteria del concorso presso gli Ufficio del Servizio Attività Produttive siti in piazza Emanuela Loi n.2.
Art. 9
Progetti inediti
I progetti dovranno essere in ogni caso inediti e sviluppati espressamente per il concorso “Concorso Design per l’artigianato”.
Art. 10
Elaborati
Per ogni progetto dovranno essere consegnate al minimo n. 2 tavole di cm 50x70 orientate a piacere, e facoltativamente una maquette tridimensionale in scala di dimensioni non superiori a cm 30x30x30.
Le tavole dovranno contenere disegni che illustrino il progetto, almeno uno dei quali quotato in modo da rendere possibile la produzione del prototipo. I concorrenti sono invitati ad allegare alle tavole grafiche anche eventuali relativi elaborati informatici.
Per ogni progetto è richiesta inoltre una breve relazione in italiano o in inglese, che descriva le motivazioni e le caratteristiche del progetto, compresi i materiali e qualunque altro dato ritenuto utile.
Il Comune curerà a sue spese la realizzazione del prototipo coinvolgendo specificatamente l’artigianato locale.
Art. 11
Identificazione degli elaborati
Gli elaborati presentati dai concorrenti non dovranno essere firmati.
I dati relativi al progettista o al gruppo dei progettisti dovranno essere riportati sul modulo di partecipazione allegato al presente bando; il modulo dovrà essere firmato dal partecipante o dai partecipanti per accettazione delle clausole riportate nel bando e dovrà essere inserito in una busta non trasparente sigillata.
Art. 12
Diritti di utilizzazione
I diritti morali d’autore relativi ai progetti presentati restano di proprietà dei concorrenti. Il Comune di Caltavuturo avrà cura di pubblicare il nome dell’autore e la data, ogni volta che il progetto sia pubblicato, esibito o commercializzato.
Il Comune di Caltavuturo acquisisce i diritti patrimoniali sui progetti selezionati e concede alle imprese artigiane interessate, presenti nel nostro territorio o che dichiarino di realizzarli nel territorio comunale una licenza d’uso, allo sviluppo produttivo e relativa commercializzazione.
Il Comune si riserva altresì il diritto di esporre al pubblico i progetti presentati, di pubblicarli o consentirne la pubblicazione a scopi di promozione culturale e commerciale, senza oneri a proprio carico. Gli elaborati non potranno essere ritirati e restano di esclusiva proprietà del Comune. Il pagamento del premio ai vincitori e la selezione dei progetti segnalati garantisce al Comune di Caltavuturo l’uso di tali progetti.
Il Comune di Caltavuturo promuoverà tali progetti presso le aziende del territorio per un eventuale avvio della produzione.
Ogni successivo rapporto economico tra azienda e progettista/i, con esclusione dei progetti oggetto del Concorso, sarà regolato da rapporti diretti tra le parti.
Il Comune di Caltavuturo e chi realizzerà i prototipi in scala 1:1 si impegnano a non modificare in alcun modo i lavori presentati senza il consenso del progettista.
Art. 13
Termini di scadenza
Gli elaborati ed il modulo di partecipazione dovranno pervenire in un unico plico che riporterà esternamente l’indirizzo:
Comune di Caltavuturo – via Giovanni Falcone 41 – 90022 Caltavuturo -“I° Concorso Design per l’artigianato”.
Non saranno accettati gli elaborati non anonimi.
Il plico dovrà essere recapitato al suddetto indirizzo improrogabilmente entro le ore 12,00 del giorno 30 giugno 2006. Ai fini della partecipazione non saranno considerati validi i progetti pervenuti oltre la data di scadenza del concorso, ma soltanto l’avvenuta ricezione entro i termini sopra indicati .
In ogni caso non potranno essere accettate le proposte che per qualsiasi motivo pervengano oltre il giorno della data prevista per la consegna.
La Giuria valuterà i progetti presentati nei termini previsti entro il 30 luglio 2006.
Art. 14
Informazione e divulgazione dei risultati
Il Comune di Caltavuturo si impegna a presentare l’iniziativa alla stampa e a valorizzare i risultati del concorso attraverso le azioni che riterrà più opportune.
Tutti i concorrenti autorizzano sin d’ora il Comune di Caltavuturo ad esporre il loro progetto in un’eventuale mostra che si terrà a Caltavuturo ed in eventuali esposizioni successive.
I concorrenti autorizzano inoltre il Comune di Caltavuturo a pubblicare il proprio progetto su un eventuale catalogo, un volume e/o sulla stampa specializzata; per questo nulla sarà dovuto se non l’obbligo della citazione dell’autore/i.
È comunque facoltà dei concorrenti non premiati richiedere, per iscritto ed entro 15 gg. dalla comunicazione dei risultati , che il loro lavoro non venga divulgato.
I risultati del concorso saranno pubblicati entro 15 giorni dalla data di consegna del verbale della Giuria al Comune di Caltavuturo all’Albo Pretorio comunale ed ai vincitori ed ai titolari dei progetti segnalati sarà comunicato il risultato negli stessi tempi, mediante lettera raccomandata.

Risposte


Nessuna risposta trovata!