Progettazione: foto b/n da mandare in CMYK o scala di grigi?

Salve a tutti,
mi accingo a preparare l'esecutivo di un cd in bustina di cartone che verrà stampati in Rep. Ceca, quindi scarse probabilità di avere feedback dalla tipografia e/o poter dare indicazioni.

Ho un dubbio che mi tormenta da un paio di giorni: nella grafica è presente una foto in bianco e nero che occupa per intero una delle due facciate disponibili. La foto mi è stata data in RGB, già in bianco e nero: probabilmente è stata generata da un effetto della fotocamera. Prima d'ora mi è capitato di rado di impaginare foto in bianco e nero per stampa offset. Quando c'erano, erano sempre molto piccole nell'impaginato e in questi casi le ho convertite in CMYK senza problemi nella stampa finita (dominanti, neri marroncini, ecc).
Anche in questo caso ho convertito la foto in CMYK. Ma, questa volta, vista l'importanza che occupa la fotografia nell'elaborat,o mi è venuto il dubbio che potessero saltar fuori delle dominanti e che questa non sia il metodo giusto. Leggendo qua e là su internet non sono riuscito a trovare indicazioni univoche al riguardo...

Qual'è la via corretta per stampare le foto in bianco e nero?
Grazie
Matteo

 matteolamacchia, N.D.

Immagino sia CMYK, almeno che io sappia, d'altronde stampano, non funziona come dai fotografi con le carte fotosensibili per cui bisogna lasciare tutto in rgb.

Comunque non sono un esperto, aspettiamo risposte di altri.

 TCK, N.D.

Se la pubblicazione viene stampata in quadricromia (CMYK) allora logicamente dovresti fare le foto in cmyk.
Se invece stampano tutto in K (Black) allora invierai le foto in scala di grigi.
Il tuo dubbio sulle dominanti è assolutamente giusto, per questo dovresti, nel caso dell'invio cmyk, controllare con i campionatori colore e contagocce i punti di bianco,
nero e grigio delle tue foto apportando le correzioni del caso. Come concetto generale, se hai le stesse percentuali colore di Ciano, Magenta e Giallo avrai un grigio.
Tuttavia ricorda che il ciano ed il magenta sono colori più forti del giallo quindi si notano di più.
Considera inoltre la realizzazione di un cmyk personalizzato diminuendo le percentuali colore di cmy mantenendo invece il nero al 100% sul punto di nero.

 Pablito, 2 Jun 2017

Ovviamente, come già detto, se la stampa è a un colore, nero di scala - ma potrebbe anche essere un qualsiasi altro colore - la foto sarà in scala di grigi.

Diversamente, quando ho la stampa in quadricromia ma voglio ottenere comunque il risultato di una foto in scala di grigi con tono neutro, cioè senza dominanti, io riduco la foto - RGB o CMYK che sia - in scala di grigi e poi la ritrasformo subito in CMYK senza operare correzioni o modifiche ai toni o livelli - al più rivedo i contrasti.
Ottengo così una stampa apparentemente identica alla stampa in solo nero ma più "pastosa" e con i mezzitoni ben imbottiti.

In questo caso e sempre che il soggetto sia adatto o lo richieda si ottiene facilmente un gradevole viraggio leggermente seppiato:
RGB/CMYK ?> Scala di grigi ?> CMYK ?> Livelli ?> Opzioni ?> attiva "Migliora contrasto per canali".

 GraphicManoval, 4 Jun 2017

Sì ok, passando da cmyk a scala di grigi tagli la testa al toro però perdi pure un sacco di informazioni e dettagli.
Può andar bene per immagini piccole però se ci devi fare un manifesto o qualcosa di grande, le sfumature con i 256 grigi potrebbero dare non pochi problemi.
Certo, se il tempo scarseggia fai prima così, altrimenti meglio ritoccare solo le dominanti tenendo d'occhio il campionatore colore sui vari punti della foto.
In genere io tendo sempre a mantenere il file psd con la regolazione dei livelli in modo da poter mettere sempre a punto senza perdere qualità.
Come al solito fornisco solo consigli generici che potranno essere utili ai futuri visitatori del forum e di questa pagina specifica.

 Pablito, 12 Jul 2017
001design.it ® è un marchio registrato.
© 2004-2017 Molfese Paolo - P.Iva: 03430820617 - All rights reserved | Tutti i diritti sono riservati.