maschere " ripetute " ...problemi

salve a tutti , mi trovo a dover comporre una foto fatta di varie immagini , ossia un vassoio con vari oggetti. per motivi che non sto qui a spiegare, ho una foto del vassoio e una per ogni oggetto che ho fotogrsfsto dopo averlo messo sul vassoio. notare che le foto sono state fatte al buio pertanto in ogni scatto si vede solo l oggetto e un piccolo alone di illuminazione dovuto al fascio della torcia led . ogni foto e' quindi stata impilata sull altra a partire dal vassoio che e ' basso nella pila di layer. quando applico la maschera di ritaglio ( mi sembra questo il nome giusto ) riesco a far apparire l oggetto sul vassoio e quindi tutto va bene. i problemi nascono quando devo ripetere l operazione per far comparire i successivi oggetti : c' e' una serie di interferenze per cui non riesco mai nel mio scopo... mi si cancellano parti dell oggetto che avevo gia ' inserito oppure si altera lo sfondo. non capisco come risolvere se non ritagliando accuratamente i vari oggetti e piazzandoli su layer diversi, con un risultato purtroppo artificiale. come posso fare con le maschere ? grazie in anticipo per l aiuto

 indianajones3, 5 May 2019

No,
non è questo il giusto modo di procedere, se hai un vassoio e vari oggetti da sistemare sullo stesso il tracciato di ritaglio non è la procedura adatta; del resto lo hai visto da te i problemi che ti ha creato.
Il modo giusto di procedere è:
--> selezionare questi oggetti e cancellare tutto ciò che hanno intorno, per capirci meglio tanto per fare un esempio, se hai un bicchiere su un livello ebbene su quel livello dovrà rimanere il solo bicchiere e tutto il resto dovrà essere trasparente (quadretti bianchi e grigi).
Solo in questo modo avrai a disposizione sul vassoio i tuoi oggetti che potrai posizionare al meglio.

Spero di essere stato chiaro, se vuoi ulteriori consigli non hai che da chiedere però, la prossima volta che scrivi dimmi pure su quale versione di Photoshop lavori.

 glyphs, 5 May 2019

ciao, intanto molte grazie per la rapida risposta. Poi devo rettificare : non uso la maschera di ritaglio bens' maschera di livello.

Uso Photoshop CC 2014.

Quindi, considerando che ogni immagine ha solamente l'oggetto visibile, mentre lo sfondo è completamente nero, basterebbe eliminare questo nero. Ok , con un po' di pazienza ci riesco bene. Mi chiedo però se sarebbe altrettanto facile se avessi come soggetto , ad esempio, una spazzola o un bonsai : c'è da scontornare tutto attorno alle foglie, un lavoro mica di due minuti !

però in effetti la tua idea rende molto semplice le operazioni....


Grazie !

 indianajones3, 5 May 2019

Adesso capisco meglio,
guarda che se sono livelli con maschera possono andare bene purchè, le maschere siano ben fatte (il soggetto bianco ed il resto nero)...l'ordine dei livelli farà cambiare il modo di rappresentazione degli oggetti Primo piano, piani intermedi...etc.

 glyphs, 6 May 2019

si, sono livelli con maschere, dove con il nero pratico dei fori da cui emerge il layer sottostante. E' difficile spiegarsi, ma in sintesi : layer A+layerB+maschera tutto ok. Quando aggiungo maschera a layer B con layer C diventa un casino...

Ora ti posto il messaggio integrale che ho inviato ad altro forum, sempre per questo problema :

la foto nasce seguento più o meno la tecnica di Harold Ross per avere immagini con elevato rilievo di texture dei materiali che compongono certi oggetti. La tecnica prevede una serie di operazioni con la fotocamera e poi un certo tempo in PP.

FASE FOTOCAMERA :

la composizione viene fotografata in quest'ordine, aggiungendo un oggetto alla volta sulla scena ma fotografando al buio con una torcia, in modo che più o meno ci sia in ogni scatto solo 1 oggetto alla volta :

1- muro
2- vassoio ( che poi era un'assicella)
3- oliatore
4- chiave
5- dado
6- bullone

Nota: le foto son fatte al buio completo, con una torcia a led particolare. Le 6 foto quindi hanno solo il soggetto visibile mentre il resto della foto è nera: ho infatti illuminato il solo soggetto .

FASE POST PRODUZIONE ( la più noiosa )

ogni RAW viene messo nello stesso file, su un layer diverso, in ordine inverso alla numerazione delle foto, quindi il primo layer a basso = muro e l'ultimo in alto = bullone.

Se si prova a spegnere e accendere i lucidi alternativamente, l'effetto sarà di vedere un singolo oggetto illuminato, su fondale completamente nero.

A questo punto aggiungo una maschera di livello al layer del bullone e, con il pennello nero, passo dove, sul layer sottostante, so che c'è il dado. Ed ecco che, grazie al lavoro della maschera, avrò l'immagine con dado e bullone visibili.
Non uso alcuna particolare funzione della maschera, solo il pennello bianco/nero per mettere o togliere.

Ecco, se avessi solo due layer, come nel caso di immagini molto semplici, il gioco sarebbe fatto e l'immagine sarebbe essenzialmente pronta.

Invece devo riapplicare la maschera più volte, per ogni lucido sottostante alla coppia già elaborata. A questo punto non ci capisco più nulla, parti di immagini compaiono, altre scompaiono e i risultati non sono quelli che ho ottenuto alla prima applicazione ...

SOLUZIONE ZOPPA

Come ho fatto allora ad arrivare ugualmente all'immagine finale ?

semplice : dopo l'emersione di un oggetto dal lucido sottostante, grazie alla maschera, ho usato "unisci livelli" fra il livello dado bullone , così da avere poi sempre e solo una maschera da usare tra il layer più in alto sulla pila ( risultato dell'unione ) e quello appena sotto. E via così, fino ad arrivare al layer del muro . Ma c'è un grosso problema : ad ogni " unisci livelli " si perde la possibilità di correggere gli errori, essendo scomparso uno dei due layer e la relativa maschera.

spero di esser stato chiaro....

 indianajones3, 6 May 2019

Ok,
adesso ho chiara visione dell'insieme e ribadisco che la mia prima risposta nel primo post della discussione era quella giusta.
Solo avendo la serie di oggetti scontornati con lo sfondo trasparente avrai la piena padronanza di qualunque cosa voglia realizzare;
oltretutto avrai la possibilità di intervenire singolarmente e con precisione agendo su dimensionamento, rotazione, riflessione, capovolgimenti vari etc.

Avere a che fare con una moltitudine di maschere aumenta esponenzialmente i problemi, ed è assolutamente da sconsigliare, tu stesso hai trovato un escamotage (unione dei livelli) che ti fa perdere qualunque possibilità di intervento a posteriori.

Auguri per il tuo lavoro e... magari tienici al corrente...

 glyphs, 6 May 2019

confermo : parallelamente alla discussione su questo forum, ne ho parlato anche su un altro e giunto a questa soluzione, che più o meno combacia con la tua :
appena pronte le foto dei vari oggetti con il fondo nero, è indispensabile far sparire il nero e quindi avere l'oggetto su trasparente. Questo si fa aiutandosi con bacchetta magica, penna magnetica, lazo, insomma qualsiasi modo.
Ed è la parte più delicata perchè ci sono anche le ombre proiettate sul piano d'appoggio e queste vanno " raccolte " tenendo conto della sfumatura. superata questa noiosissima fase, si va abbastanza spediti, nel senso che
anche applicare più maschere non provoca quell'ingarbuglio da cui è partito il post.

Rimane il problema ( non indifferente ) ad esempio di scontornare ad esempio una pianta bonsai o una spazzola o qualsiasi cosa dai bordi indefiniti...tipo la capigliatura...

grazie per l'aiuto, se vuoi vedere l'applicazione pratica dei miei disturbi mentali , vai qui :

https://www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3177293&l=it

https://www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3177293&l=it

 indianajones3, 6 May 2019

confermo : parallelamente alla discussione su questo forum, ne ho parlato anche su un altro e giunto a questa soluzione, che più o meno combacia con la tua :
appena pronte le foto dei vari oggetti con il fondo nero, è indispensabile far sparire il nero e quindi avere l'oggetto su trasparente. Questo si fa aiutandosi con bacchetta magica, penna magnetica, lazo, gomma , insomma qualsiasi modo.
Ed è la parte più delicata perchè ci sono anche le ombre proiettate sul piano d'appoggio e queste vanno " raccolte " tenendo conto della sfumatura. superata questa noiosissima fase, si va abbastanza spediti, nel senso che
anche applicare più maschere non provoca quell'ingarbuglio da cui è partito il post.

Rimane il problema ( non indifferente ) ad esempio di scontornare ad esempio una pianta bonsai o una spazzola o qualsiasi cosa dai bordi indefiniti...tipo la capigliatura...

grazie per l'aiuto, se vuoi vedere l'applicazione pratica dei miei disturbi mentali , vai qui :

https://www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3177293&l=it

https://www.juzaphoto.com/galleria.php?t=3177293&l=it

 indianajones3, 6 May 2019

Mi fa piacere sapere che hai imboccata la strada giusta, sicuramente c'è da lavorare ma, quando le procedure sono quelle esatte i risultati vengono.

indianajones3 ha scritto:
Rimane il problema ( non indifferente ) ad esempio di scontornare ad esempio una pianta bonsai o una spazzola o qualsiasi cosa dai bordi indefiniti...tipo la capigliatura...

Questo, penso sia abbastanza facilmente superabile usando REFINE EDGE, adoperandolo al meglio si riesce a fare delle selezioni impossibili...

P.S. Ho dato un'occhiata alle tue immagini, lavoro più che egregio...

 glyphs, 7 May 2019
001design.it ® è un marchio registrato.
© 2004-2017 Molfese Paolo - P.Iva: 03430820617 - All rights reserved | Tutti i diritti sono riservati.