Design: formazione, corsi e scuole.

Salve a tutti, sono nuovo in questo forum. Vorrei cortesemente qualche consiglio riguardo ai corsi professionali di Habitat Design proposti presso l'Istituto Quasar di Roma. Qualcuno sa come sono questi corsi? Sono validi dal punto di vista formativo? Esistono altri istituti che promuovono una formazione più completa e incisiva? Faccio queste domande perche' dovendo affrontare una spesa non indifferente (*10.700 per il biennio con 1000 ore di formazione) vorrei essere sicuro della scelta che faccio. Chi può darmi altre info riguardo a questo istituto? Mi sono già informato presso altri istituti tipo Accademia delle arti e nuove tecnologie e presso l'Istituto europeo del design (ied) ma quest'ultimo costa un po' troppo. Grazie in anticipo.

 loris, N.D.

Ciao!...io ho frequentato un corso all'Accademia delle arti e nuove tecnologie...non il corso che ti interessa ma cmq ho vissuto l'aria che si respira là dentro.
Prima di scegliere quella scuola ero indecisa con l'istituto quasar (entrambi dai prezzi più contenuti dello ied).
le strutture mi sono sembrate simili anche se non so bene nel tuo corso che tipo di strumenti servano...ma quanto a computer pc e mac non mancano...ma il quasar mi è sembrato molto più freddo e poco creativo (guardando le creazioni degli studenti) e...sai, oltre a studiare devi pensare anche all'ambiente che avrai attorno e aver frequentato l'accademia di P. della Rovere è un'esperienza che mi è rimasta nel cuore.
E ti dirò di più: successivamente ho seguito un master allo ied e ti informo che è una scuola che a me personalmente non è piaciuta...sfortuna mia_forse_ ho incontrato altezzosi studenti incapaci/capaci solo a pagare il corso, e insegnanti molto poco stimolanti....un po' poco rispetto a quello che ti chiedono per frequentare le lezioni.
P.S.se scegli l'accademia di piazza della rovere, assicurati di non essere allergico al pelo dei gatti persiani...se vai a visitarla conoscerai il padrone incontrastato della scuola...Kiss...il gattone bianco della preside!

 elgri, N.D.

Design: alcuni criteri per scegliere una scuola

Ciao Loris e benvenuto nel forum di 001design.it.
Rispondendo ad Elgri, premetto che le persone capaci ed incapaci sono in tutte le scuole ed in tutti gli ambienti lavorativi. Non credo affatto che allo IED ci siano solo studenti incapaci, anche perché il sottoscritto c’è stato per tre anni e sa benissimo che le motivazioni per imparare sono indipendenti da qualsiasi istituto scolastico. Quello delle scuole è un argomento particolarmente delicato perché si cambia inesorabilmente il futuro delle persone. Personalmente non reputo determinanti ai fini del discorso le impressioni o le apparenze.

Passiamo quindi alle situazioni più oggettive e sostanziose.

Il fattore più importante per distinguere una scuola dall’altra è rappresentato dagli insegnanti. In genere negli istituti importanti ed internazionali si trovano quasi sempre degli insegnanti validi, poi sarà loro compito quello di decidere cosa insegnare e quanta conoscenza condividere durante le lezioni. Ma per imparare di più, (oltre ad utilizzare spesso la biblioteca, che è un altro elemento fondamentale e determinante per una scuola) uno degli strumenti validi sono certamente le domande rivolte direttamente ai professori (senza esagerare naturalmente).
Quindi, per scegliere un istituto o l’altro, la prima cosa da fare è conoscere i nomi ed i cognomi degli insegnanti che fanno parte dell’organico. Chiedendo al responsabile del servizio informazioni e orientamento una bella lista dei professori (che potete verificare anche dagli orari delle lezioni), potete poi cercare cosa hanno realizzato e come, direttamente su internet. La possibilità di vedere i lavori degli insegnanti rappresenta veramente un elemento significativo per scegliere. Inoltre può essere utile chiedere di visionare alcuni lavori direttamente in sede, ma bisognerebbe essere esperti per valutarli in maniera obiettiva, cosa che per un aspirante studente non è una strada percorribile (però potreste andare a visitare la scuola con un amico esperto ad esempio).

Un altro fattore fondamentale è quello citato prima, la biblioteca.
Controllate che le biblioteche siano fornite dei libri e delle riviste aggiornate che interessano il vostro settore.

Come terza considerazione, chiedete sempre di fare un giro per l’istituto, così da verificare lo stato delle aule e delle attrezzature fornite, poi chiedete il parere a qualche ragazzo che ha frequentato il vostro stesso settore cosa ne pensa, anche se potrebbe essere non tanto importante e potrebbe essersi svegliato male.

Altro discorso, ma più difficile da verificare è quello dei rapporti tra la scuola ed il mondo del lavoro, quindi con le aziende e quanti studenti annualmente trovano lavoro a distanza di un anno dal conseguimento del corso. Non bisogna mai aspettarsi che la scuola vi trovi il lavoro perché questo non accadrà se non in casi eccezionali.

Poi in base alle proprie aspettative, disponibilità economiche, ma anche la disponibilità a spostarsi e cambiare totalmente città, ognuno prenderà la decisione che riterrà più opportuna.

Di scuola e lavoro nel campo 3d, ma più in generale del design, ne abbiamo discusso anche qui:
http://www.001design.it/forum_italiano/thread.php?id=721

Alcune importanti scuole italiane di design puoi trovarle al seguente indirizzo:
http://www.001design.it/scuole.html

Buona fortuna

 Pablito, N.D.

001design.it può solo fornire una guida generica per valutare ed esaminare con cura le diverse offerte formative. Nel sito è presente anche una lista di scuole di design conosciute in Italia (non completa al 100%). I dibattiti che si sono svolti nel forum riguardo a questo argomento hanno solo creato problemi e per questo motivo che l’argomento è chiuso e tutti i messaggi fuorvianti sono stati eliminati.
È sempre una buona idea fare una bella ricerca online (e dal vivo) per trovare l’istituto migliore a seconda delle proprie esigenze e disponibilità economiche di ognuno.


Buona fortuna e ricerca a tutti.

 Pablito, N.D.
001design.it ® è un marchio registrato.
© 2004-2017 Molfese Paolo - P.Iva: 03430820617 - All rights reserved | Tutti i diritti sono riservati.