Colorimetro

Buongiorno a tutti; riprendo una discussione sull'uso del colorimetro per calibrare i propri monitors.
Sono un grafico che lavora da casa, producendo materiale sia destinato al web che alla stampa tipografica; stavo valutando la possibilità di acquistare tale strumento (colorimetro), ma addentrandomi in vari post ed articoli correlati, ne sono uscito con le idee un pò confuse.
Quindi la questione è la seguente: è, secondo voi, uno strumento utile, che mi permetta di raggiungere una buona approssimazione dei risultati che avrò poi in stampa (in tipografia)?
Inoltre, se ho capito bene, tramite la calibrazione si mira ad ottnere un profilo colore "personale" che regoli la gestione del colore tra le varie periferiche. Tuttavia, i file destinati al laboratorio sono generalmente privi di profili...il mio lavoro di callibrazione ha ancora senso, quindi?

Grazie ed a presto.
---------------------
Per completezza d'informazione vi descrivo le periferiche:Nikon D90 (la fotografa è mia moglie però) + Epson Perfection V300 + LG Flatron F900B (che uso per visualizzare i colori dei lavori destinati alla tipografi appunto) + un Acer X203H (schermo piatto per i colori web) + una Epson StylusPhoto R1800.

 Jokingmind, N.D.
001design.it ® è un marchio registrato.
© 2004-2017 Molfese Paolo - P.Iva: 03430820617 - All rights reserved | Tutti i diritti sono riservati.